Dimagrire camminando: il programma per rimettersi in forma

0
275

Con la camminata è davvero possibile dimagrire? Se pensi ancora che camminare sia un’attività inutile per perdere i kg di troppo… nei paragrafi successivi troverai le risposte che hai sempre cercato.

Come iniziare a camminare

Per iniziare a camminare non occorre un protocollo tecnico sportivo ne anni di allenamento alle spalle. La camminata è un semplice gesto motorio che si acquisisce fin dalla tenera età e per alcuni bimbi, i primi passi arrivano anche prima delle parole e le frasi costruite. 

Durante il giorno si percorrono passi e km per raggiungere la scuola, il lavoro, i luoghi di divertimento, e per svolgere le azioni quotidiane. Il gesto motorio della camminata è ben chiaro, ma se si vuole camminare per perdere peso, occorre conoscere e praticare il metodo corretto per trasformare la camminata in un vero e proprio esercizio sportivo. Se vuoi bruciare calorie, ma non ami sollevare pesi, frequentare corsi fitness e correre, la camminata dunque fa proprio al caso tuo. Ma ricorda: camminare è un’attività semplice, ma efficace solo se fatta con costanza nel tempo e accompagnata da una alimentazione varia ed equilibrata.

Il primo passo per iniziare a camminare é:

  • Munirsi di scarpe adatte alle proprie esigenze plantari e che siano adatte alla stagione, questo per evitare di bagnarsi i piedi in caso di pioggia e terreno bagnato.
  • Indossare calzini e abbigliamento adeguato, traspirante e che non si bagni troppo sotto la pioggia. 
  • Procurarsi e indossare strumenti da polso come gli smartwatch utili per monitorare velocità e andatura media e massima, ritmo, passi, calorie bruciate e frequenza cardiaca.
  • A seconda della stagione, procurarsi e utilizzare creme solari protettive, cappelli, occhiali, scaldacollo, guanti, giacche in tessuto impermeabile per ripararsi dalla pioggia. Per chi suda molto è meglio procurasi anche dei polsini da sfruttare per asciugare la fronte o il viso quando fa molto caldo.
  • Scegliere la musica giusta oppure trovare un’amica che ci accompagni (la cui assenza non deve però trasformarsi in scusa per non rispettare i propri obiettivi di uscita settimanali).
  • Scegliere un percorso, meglio non troppo isolato e ben illuminato.
  • Procurasi un marsupio comodo da utilizzare per le chiavi, il cellulare e la borraccia per non dover tenere nulla in mano mentre si cammina. Se non si sa dove mettere la borraccia dell’acqua o non la si vuole portare, ricordarsi sempre di bere prima di partire e di idratare in modo adeguato il corpo al rientro.

Come si deve camminare per dimagrire?

Per rendere la camminata efficace ai fini dimagranti, occorre camminare in modo veloce e con un ritmo costante e continuativo. È dunquenecessario tenere un passo sostenuto per tutta la durata e raggiungere la cosiddetta “zona di resistenza“, compresa tra il 60% e il 75% della frequenza cardiaca massima, ovvero il numero massimo di battiti del cuore in 1 minuto quando si è sottoposti a sforzo fisico.

Quanto tempo bisogna camminare per dimagrire? 

La durata esatta della camminata per dimagrire è una domanda di rito che tutti si fanno… quanto tempo bisogna dunque camminare per bruciare calorie e perdere peso?

Per aprire le riserve di grasso e bruciare le calorie provenienti da questa fonte energetica è necessario camminare per un arco di tempo che va dai 40 ai 60/80 minuti. Si sente spesso parlare della famosa camminata di 30 minuti, ma per raggiungere un passo sostenuto occorre prima riscaldare il corpo e avviare il ritmo della camminata, quindi considerando che per ottenere questo occorrono circa 10 minuti, per raggiungere l’obiettivo dei 30 minuti e i relativi vantaggi, ai 30 minuti vanno aggiunti ulteriori 10 minuti per il riscaldamento.

Partendo dal presupposto che la durata minima della camminata per dimagrire deve essere dunque di almeno 40 minuti, aggiungendo minuti in più alla tua camminata sarà possibile raggiungere gli obiettivi e perdere peso in modo più rapido.  

Quanti giorni a settimana bisogna camminare?

Se hai scelto di camminare per dimagrire e non solo per distendere la mente, devi prendere questo impegno in modo serio. Partendo dal fatto che puoi camminare in qualsiasi momento della giornata, se vuoi perdere kg le tue uscite settimanali devono essere almeno 3, non di meno. 

Se i tuoi impegni te lo permettono cerca di camminare anche 5 volte a settimana. Non farlo però tutti i giorni, concediti sempre 2 giorni di pausa a settimana per riposare le articolazioni e il corpo.

Se sei un principiante nelle prime 5 settimane rispetta le 3 uscite settimanali, non aggiungere altri giorni, in questo modo il tuo corpo non si stancherà in modo eccessivo e si abituerà in modo graduale ad affrontare la camminata veloce al meglio. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here